Nuvola vagante

Nuvola vagante
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 16 di Gennaio del 2004

stringo la tua anima alla mia come lacrime dello stesso pianto!



il 16/01/2004 alle 14:45

Bellissime immagini...un pò dolenti, ma soavi e altamente allusive! Complimenti
MR

il 16/01/2004 alle 15:50

"... Ho alzato le mani,
semplicemente,
e mi sono sentito
rapito in alto
senz'accorgermene.
Sono arrivato
sopra ad una nuvola
morbida,
soffice.
Ho guardato il mondo
dall'alto,
ho sorriso,
ho schiacciato un pisolino
immerso
in quella bianca
polvere di luna... "

Una magia, questa tua poesia... e l'hidalgo, tra quelle nuvole, osserva la luna che fa capolino e le manda un bacio grande...
Miguel-hidalgo-de-la-luna.

il 16/01/2004 alle 17:59

soffici e dolci nuvole come i tuoi pensieri
bye
ADL

il 16/01/2004 alle 22:16

soffici e dolci nuvole come i tuoi pensieri
bye
ADL

il 16/01/2004 alle 22:16

Cara Lunetta, questa poesia è...è...è...bellissima e l'immagine della profondità del cuore ove ti sei rinchiusa trasformandoti schiuma d'amore è...è...eccezzionale. Ora, ti prego, ritorna a galla trainata dalla tua anima generosa.
Una carezza delicatissima
Cesare

il 17/01/2004 alle 08:03
Jul

Infatti i tuoi raggi di Luna ci illuminano il core e per te Iside del mondo siam pronti a pugnar!
L'apettacombattente per la Signora d'argento.

il 17/01/2004 alle 20:34

troppo dolce...
:-)

il 22/01/2004 alle 18:35

grazie dolce MariaRosa
un beso
LUna

il 22/01/2004 alle 18:51

grazie dolce MariaRosa
un beso
LUna

il 22/01/2004 alle 18:52

e quella nuvola ,lassu' come un'amaca ti ha voluto dondolare,cullando il suo dolce poeta che lacrime di sogni era salitto ad evocare!
un grandissimo abbraccio lunare Migue-Miguelito-Hidalgo-de-laluna

il 22/01/2004 alle 18:56

oh, grazie!!!!!!

il 22/01/2004 alle 18:57

grazie, ma quante belle parole!!...mi hai commossa!!..si..siii, sto' tornando a galla..non mi vedi?
un besito
LUna

il 22/01/2004 alle 18:59

hei, dolcissima...ma dov'èri finita?..mi sei tanto mancata..meno male che sei tornata!
grandissimi besitos por tigo
LUna

il 23/01/2004 alle 11:11
Quel frammento
di nuvola inerme,
era come
un tappeto volante.
Dentro mi sono
perduta,ma non
capivo se era
il passato o
il presente...
Fu' il volo verde
della pioggia
nella pineta
che incontro al mare
lo sospinse...con
una raffica piana
e pietosa che le
onde di strie dipinse..
poi, dolcemente
si lascio' sfaldare..
e con lei caddi giu'
fino il profondo
del tuo cuore
a toccare.
Un orlo, vi avevo
cucito, per non potere
piu' risalire...e mi ero
fatta schiuma d'oro
per inesorabilmente
farlo in me
annegare...

  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)