PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 12/01/2004
E'come il gelo di una lama
il vuoto silente
che circonda la vi(s)ta,

v'è la spastica silhouette
di un angelo microcefalo
a contorcersi solitaria
proiettando ombre cinesi
d'inguaribile orrore.


  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Grande!Spacchioooosaaa!ciao da Ale

il 12/01/2004 alle 21:12

Graaaaaaaaziiiiiiieeeeee

il 12/01/2004 alle 21:39

Prima o poi dovrò gustare un paio di occhi di bue!
Non so, credo che la poesia, come genere, implichi, in re ipsa, una scrittura che vada oltre le parole, nel senso che chi scrive debba trasformare le immagini che vede fuori, ovvero debba riportare, così come le apprende, quelle che stannno dentro di se, magari nascoste in profondità. Ad ogni modo questo è quello che faccio, senza sentirmi nè bravo nè infimo come poeta.
Un abbraccione e un mega saluto
i(a)o

il 13/01/2004 alle 09:32

angelo microcefalo...si si..
saludossss
LUna

il 13/01/2004 alle 14:32

te gusta l'immagine ?
saludos a toi
i(a)o

il 13/01/2004 alle 17:32