Pubblicata il 14/12/2003
La storia è sempre uguale
filo conduttore
il dolore
dalle stelle alle stalle
è gia successo ad altri
quanto dolore deve
affrontare un uomo
che vive in un buco
sottoterra
quante ore
a confrontarsi
con solitudine
malattia
vecchiaia
essere braccati dal mondo
non so di lui prima
vedo il suo
essere niente
ora.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

...ingannevoli luci e musiche d'incanto sanno trasformar piccole cose in Dei, come la polvere che in un turbine sà farsi forma piena.
Poi il disincanto avverrà, mostrando scene senza maschera

Brava Fullmoon

L.

il 14/12/2003 alle 20:52

Ora capisco che intendevi dire... beh, ti dirò, questa tua suscita in me un dissidio che già ho provato altre volte, ma nel quale non sono ancora riuscito a definire torto e ragione, anche perchè forse nessuno dei due è assoluto... tu vedi la questione da una prospettiva molto particolare, e devo dire che è toccante, anche perchè non ho mai sopportato l'inneggiare alla violenza, nemmeno quando la passano per buona per vendicare altra violenza... così si entra in un circolo senza fine... "non fare agli altri quello che non vorresti esser fatto a te" disse una volta qualcuno (e dico qualcuno perchè questa affermazione mi pare universale, per credenti e non)
però ogni volta che ci penso non posso fare a meno di pensare di rimando a chi è stato quest'uomo, a quello che ha fatto... e a quel punto il divario tra le due vedute, che eppure sono entrambe presenti in me, diventa insanabile...
quindi ti esprimo un mio giudizio pro-contro al tempo stesso, che si annulla diventando un complimenti per come sai gurdare alle cose con oggettività, al di là di quello che viene mostrato e passato come universale...
un saluto e un abbraccio sincero
Eros

il 14/12/2003 alle 21:10

:-)

il 15/12/2003 alle 09:35

:-) :-) :-)

il 15/12/2003 alle 13:06

te la sei cavata troppo bene :-))))!!!
bacioabbraccio
F.

il 15/12/2003 alle 13:08

Grazie az x la tua gentilezza.
Ciao
F.
(con l'occasione ti dico che il tuo nick è bellissimo e non lo cambierei...)

il 15/12/2003 alle 13:10

gli dei ubriacano di potere coloro che vogliono distruggere....

come puo' farti pena un genocida?...si puo' solo provare pieta'..il che e' umano
hola
Luna

il 15/12/2003 alle 17:41

è una storia lunga... mi dimentico il prima e vedo solo la disperazione del momento, mi identifico... come starei stesa in un buco a contare le ore.. sporca affamata....sola...gli altri morti o tradita da tutti...e poi la verità che ci arriva è manipolata dai poteri . Certo non è un esmplare di bravuomo ma ci sono dettagli... la Turchia ha fatto e fa di peggio a quel popolo di cui si è fregato il territorio ricco di petrolio come tutti i paesi confinanti, ma di questi nessuno parla o disapprova alcunchè, poi fino a quando serviva l'America chiudendo gli occhi sui suoi comportamenti ...non è x difenderlo capiamoci
ma le cose non sono mai nere o bianche.
Ciao!
anche io luna,

il 19/12/2003 alle 17:12