Pubblicata il 22/12/2001
Danzano leggere
dolci note di chitarra,
sempre a quest'ora,
sempre uguali.
Vicolo stretto
fra case di pietra,
mai vento ci entra
in quest'estate di fuoco.
Una finestra consunta
cui luce mai appare,
i ricordi rivivono,
in letargo non vanno.
Dolce la musica
come un pianto d'amore,
note incantate
che salgono al cielo,
ma forse una lacrima
ne accompagna il cammino.


  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Dipingi un quadro con le parole, crei emozioni, trasmettendole a chi le legge.
Bravo!
Mi è piaciuta molto
Giulia

il 23/12/2001 alle 08:59

Un suono dolce che scivola tra le case. I)n vicoli stretti. Sa di antico, quando ci si attaccava alle piccole cose.
Grazie
Luigi

il 23/12/2001 alle 20:44