Pubblicata il 14/10/2003
Molti danni, tanti affanni,
per chi spesso soffre inganni
e soprusi e ruberie
torti, abusi ed angherie.
Per le strade vai a passeggio
e non eviti il borseggio
che ti prende, sfortunato,
tutto ciò che hai guadagnato.
E lo stato, poi, fa il resto
che pagare, tutte e presto,
dice tu devi ste' tasse
e poi come non bastasse,
te ne inventa anche di nuove
che fra poco, anche se piove,
tocca a noi, certo è dovuto,
di far fronte a sto' tributo!
L'istruzione è ormai in ribasso
giunta è al punto di collasso
tanto che questi scolari
son più ciucci dei somari!!
Ci rimane ora il lavoro
ch'è prezioso più dell'oro
e se a spasso non vuoi stare
tu ti devi dar da fare
a trovare (questa è bella!)
con l'aiuto d'una qualche spintarella,
un bel posto al ministero
o magari al cimitero
che' oramai anche il becchino
c'ha la laurea nel taschino!
Ci sarebbe ancor da dire
ma dovrà pure finire
questa mia poesia, che strazio,
se l'hai letta tutta ti ringrazio.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

ah! ah !ah! si l'ho letta tutta, e io ringrazio te.
ciao
fm

il 14/10/2003 alle 20:58

Son contento ti sia piaciuta.... perchè ti è piaciuta vero?
Si! Ti è piaciuta.... :O)
Un saluto, Mario.

il 14/10/2003 alle 21:26

ma certo che mi è piaciuta caro strange:-))))))
fm

il 14/10/2003 alle 23:13