Utente eliminato
Pubblicata il 04/10/2003
Nell’acquarello del cielo
dominante è l’azzurro
macchiato d’amore
e anche la pioggia
cantando
risuona d’arcobaleni
coi colori splendenti
d’una canzone
profumata di luce.

Sulla cima del mare
in alto, lassù
l’onda s’infrange
lambisce e scolora
la tela
dipinta d'azzurro
macchiato d’amore.


  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

chi si illude si delude
è questo che vuoi dire?
a leggerla la prima volta sembra essere una descrizione celestiale, quasi mi meravigliavo di te
meno male che nella seconda parte ti sei rifatto
mi raccomando eh, non ti smettire, hai visto mai che un lieto fine ti facesse male!!!

la poesia in ogno caso e veramente bella

ti bacio
Kat

il 04/10/2003 alle 09:38

Bella questa sfumatura azzurrata del sentimento che scolora nel languore di un momento di fugacità...
Un abbraccio, carissimo!
Axel

il 04/10/2003 alle 11:33

Sono di corsa, a casa di un amico..non ho anocra avuto modo di scriverti per dirti che è stato un piacere grande averti conosciuto, ho visto che hai mandato le foto della cena...NON HO LA POSSIBILITà DI GUARDARLE...FINO A DOMENICA prossima , giorno di rientro a ginevra...
ti rinnovo i sensi della mia amicizia e quel piacere grande ..di poter dare un volto..alla tua scrittura...
che in questa tua, bella lirica ...si estende..in immagini quasi conflittuali...con un tocco malinconico..e un'altro rafforzato di nuova energia...ad ispirare....quell'eterno ed essenziale sentimeno che è l'amore...
un abbraccio
marcella

il 04/10/2003 alle 14:01

Una bella poesia d'azzurro (colore mio preferito...con tutte le sue sfumature!).
Vedo che ti fa bene venire agli incontri, riesci a tirar fuori belle cose...Complimenti.
;-)

il 04/10/2003 alle 14:58

che bella..così azzurra, tenera, mi commuove, dal bicilindrico motore, sembri un altro.
sulla cima del mare -in alto lassù-l'onda s'infrange...
riecheggi neruda e non so quali altre nostalgie strizzacuore. chi vive al mare è avvvantaggiato tra acque e azzurri...oggi io nuoto in nebbie autunnali
niente colori, forse x questo il tuo azzurro mi ha così colpita.
ti mando un pò di morbido impalpabile grigio.
fm

il 04/10/2003 alle 15:11

Ti potrei citare per plagio..hai usato un termine uguale alla mia poesia di ieri! parlava appunto di "tela e colori". Per cortesia...fatti le "tele" tue!!! diffamatore!!!


un abbraccio ;-)))))))) (sto scherzando... of course)
ac con complimenti....

il 04/10/2003 alle 15:18

l'azzurro del cielo profumato di luce...non puo' scolorire...
molto bella..

il 04/10/2003 alle 16:43

Una vivacissima e colorata immagine sentimentale, di grande delicatezza, eterea, affascinante, in felice sodalizio lirico con la suggestione pura della naturalità degli elementi...incluso l'amore. Assai bella!
Un saluto caro Walter.
Max

il 04/10/2003 alle 16:59

Molto bella, questa poesia, e ricca di effetti pittorici impressionistici... e poi, lo diceva sempre anche il mai troppo rimpianto Rino Gaetano:
"...ma il cielo è sempre più blu... ". Salutone a te.
Michele

il 04/10/2003 alle 20:35

Complimenti per la poesia,
é vero la nostra città come tutte le città di mare danno maggiore invito al poeta la poesia è già composta ad esempio quelle giornate che il vento spazza via tutte le nuvole il cielo è azzurro più che mai il mare leggermente increspato riflette i raggi del sole che lo rendono color argenteo ti viene voglia di fare chissà che cosa
Ciao Mesmer saluti

il 05/10/2003 alle 19:02

caro mesmer cosa cè di più tenero e dolce dei colori di un acquarello ? ciao... ci sono anch'io ora... non so come funziona ancora il tutto un saluto fiorella

il 06/10/2003 alle 19:27