Pubblicata il 22/04/2001
Hai finito anche tu il corso della tua vita
fringuello schiantato sul bordo di strada
nel contorno d’un cielo rifatto a stagione
adatta al libero volo negli spazi splendenti!

Qual è stato il motivo della vita tua breve
mentre gli altri festanti ora godono il volo?
Ancora caldo d’un poco il tuo soffice corpo:
ma io non posso ridarti tua vita asportata!

Chissà se tu forte hai potuto un palpito dolce
provare in bellezza per altra lieta compagna
in questa natura esplosa lungo fiume fluente!?
Anch’io son vicino al primo incontro d’amore

Un amore sbocciato pur a distanza di volo:
ma è maturo lo stesso per volgermi all’assolo
con lei dolce bella d’ugual affetto fremente:
finisca anch’io di schianto sul suo letto ardente!

Francesco Gheza


  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)