Pubblicata il 17/04/2001
LA PROVA DELLA LIBERTA’

La libertà nella solitudine è talvolta aspra
In certi momenti ravviva forte rimpianto
per quanto hai lasciato nel portela accanto:
ma questa è caparra verso vita grigiastra?

Oppure è un acconto del nuovo cammino
Verso grande orizzonte di nuove scoperte?
Il dubbio s’insinua quasi a lasciarti inerte
Lo stallo in te stesso fa sentire il confino.

Ma in qual altro modo è possibil provare
Un nuovo miraggio che si ponga l’arrivo
A quanto in vita normale non paia tardivo?
Qual altro sistema può farti ancora sperare?

Se chiara una luce non rischiara i tuoi giorni
Nel mezzo di quanto non produce fervore,
e libertà in solitudine sembra darti valore,
perché respingere il rischio ch’io non torni?

Nel nuovo cammino di una libera scelta
Non può sofferenza d’un certo momento
ridurti al pensiero di ritrovarti scontento:
così la tua vita si pone di nuovo al delta.

Soltanto una prova in coerenza accettata
Potrebbe annullare ogni incertezza futura:
ridarti evidenza che non è una sventura,
oppure condurti ad altra benigna giocata.

Francesco gheza


  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)