Pubblicata il 06/12/2001
Davanti al fuoco ed agli orizzonti che ho sempre guardato dalla punta di uno scoglio,
In un mondo di speranze e sogni solo sognati,
I nostri pensieri oltrepassano la linea di ciò che riusciamo a scorgere,
Senza ledere il lembo dell’infinito,
Lungo la linea azzurra un mondo che sa di sale,
Lungo le coste un’ acqua che sembra sole,
C’erano delle anime da rapire e portare lontano,
Correndo prima che il sole tramontasse,
Lasciandosi dietro i sogni solo sognati,
Per divenire sogno e accorgersi di cosa fosse la vita.
La linea era l’amore,
La luce era un bagliore,
Persone dappertutto,
Un battito e un pianoforte,
La luce era calore,
Il sole era tepore,
C’era una ragazza aldilà della linea,
C’era una mano aldiqua del mare,
Nei flutti il mio specchio,
Nel mare il tuo volto.
Incoraggiato da mille pensieri nel vuoto,
C’era un solco da scavare e una strada da percorrere,
Passi avventurosi verso una viva dimensione,
Nessun tramonto a mitigare quel calore,
La luce era l’amore,
Il sole era colore,
La linea dove sta la notte,
Il posto dove sta la felicità,
Il viso era il tuo,
Il sorriso nell’acqua,
L’erba era più verde,
La luce più cangiante,
La notte di meraviglie,
Nessun ricordo e nessun dolore,
La sosta era piacere,
Lo specchio desiderio,
Desiderio di calore,
La luce senza fine,
La luce più cangiante,
Il volo ininterrotto,
Persone dappertutto,
Solo noi oltre la linea,
Nei flutti quel sorriso,
L’orizzonte nel tuo viso.

Composta il 15 gennaio 2000 sull’ascolto di High Hopes (Pink Floyd)
21:25
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)