Pubblicata il 26/03/2001
Ho aperto il cuore
come un solco di terra.
Ho accolto il seme
di un grande Amore.
Poco comune il mio raccolto,
è fatto di grano misto a zizzania
ne ho fatto un pane, duro, ma buono.
L'ho posato sotto il Suo Altare
ho chiesto venia per il misero dono.
Lui mi sorride, si china e poi.....
innalza il povero pane
lo mette in mensa con l'acqua e il vino!.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)