Pubblicata il 10/08/2003
lacrime argentee cadono dal cielo
infrangono il tepore del mio essere.

rumori e luici disturbano l'immagine statica
frapposta nella pochezza della mia mente.

tristezza cronica permea l'aria
di carta bruciata e stracci ammuffiti.


  • Attualmente 3.83333/5 meriti.
3,8/5 meriti (6 voti)

Ironia: Apri l'ombrello Molto bella e caratteristico il finale

il 01/05/2013 alle 23:02
Ila

Tristemente bella! Grazie mille per i tuoi apprezzamenti alle mie semplici poesie!

il 09/03/2017 alle 21:11