Pubblicata il 12/07/2003
dai tuoi mondi lontanissimi
chiamami
con fili di sogno
d'anima e tungsteno
che mi attirano
e legano a te
mi precipitano
nel tuo
essere di luce
senza confini
io
ombra di gioia incerta
ti porto in dono
un pezzo della mia felicità
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

"..e la luna bussò dove c'era il silenzio..."

bella poesia...
buona...lunapiena!!
ac

il 12/07/2003 alle 22:42

Grazie!!!!!!
anche a te qui è rossa quasi fuoco.
fm

il 12/07/2003 alle 23:36

la poesia è davvero bella e dolce....komplimenti!

il 13/07/2003 alle 15:31

"...ed io accoglierò la tua felicità la dove l'infinito non ha orizzonte..."

Una mongolfiera di salutoni
Soll

il 13/07/2003 alle 17:57