Pubblicata il 12/11/2001
Il colore dei tuoi occhi
àncore divelte dal suolo
profumo di terra dopo un acquazzone
naufragare in un mare di miele
le tue labbra prepotenti
benevolenza senza coscienza
solcare le onde senza canoa.
assenza di gravità coi piedi a terra.
leggere Kafka senza veli negli occhi
voglia di essere cane sciolto!
vivere senza pentimenti
bruciare in baratri poco profondi;
rette parallele che si incontrano ad ogni gradino
sbraitare camminando a piedi
riporre tutto sul dolce stil novo
sognare tenendoti per mano
dimenticare lo strangolo della catena
ascoltarti dormire
andare per funghi in smoking
stringere il tuo viso fra le mani
rabbrividire facendo shopping
avere il sole nel cuore e
dormire alla sua ombra doppia,
oblio del passato, oblio del futuro
saldo del presente.
Scorrere all'indietro del tempo
le tue mani sul mio petto.
Ogiva irrisolta destino dell'annullamento.
Censura del tempo e dimestichezza dell'aldilà
la tua pelle fresca e levigata come alabastro.
Dono deviato sempre spontaneo mai meritato
sentirsi ebbro bevendo alla tua fonte.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)