Tex
Pubblicata il 20/06/2003
...fiamme ad oriente
annunciano il giorno
ad un corpo gettato
sulla fredda sabbia
di polvere di luna...

...cala la marea
lentamente trascinando
i notturni sogni
nell'abbraccio lascivo
di tremule timide onde...

...forse il giorno nascendo
potrà farne buon uso
prima di gettarli
come sempre
nella fornace della vita...

...e le parole si sciolgono
al primo calore,
fuggono tra le note
di un trillo leggero,
imitando l'allodola...



  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Mi piace,nasconde nella sua leggerezza ansie e timori anche per altri cuori volando meravigliosamente su ali di allodola.

Un caro saluto,MauMusiC

il 20/06/2003 alle 11:44
Tex

...onorato, caro Mau, mi piace la tua interpretazione...
un caro saluto
Tex

il 20/06/2003 alle 12:19

trepida speranza nascondono questi versi fluiti da un'amarezza di fondo.......la vita, amico mio, è fatta per rincorrere i sogni e per acciuffarli.

TVB

marzia

il 20/06/2003 alle 13:47
Tex

...guai se non ci fossero i sogni...e forse la vita è tutta un susseguirsi di sogni o addirittura un sogno lei stessa...
un bacio cara Marzia
Ivo

il 20/06/2003 alle 14:33


è tenue il colore della speranza e si tinge di timidi attimi ma la sua voce col nascre del sole si fa sempre più intensa...come i tuoi versi...un bacione cri

il 20/06/2003 alle 22:49
Tex

...grazie cri per il tuo sensibile commento e naturalmente per avermi letto...
un grosso amichevole bacione a te
Ivo

il 20/06/2003 alle 23:26
Tex

già... i sogni sono il nostro nettare e la nostra ambrosia...di essi ci nutriamo e ci inebriamo...e ci danno la forza di continuare...
un caro saluto a te amico mio
Ivo

il 21/06/2003 alle 10:40