Pubblicata il 06/06/2003
Sono riccio premuto sul fondale
cuor di noce rinsecchito
a respirar sale.
Attendo pioggia
che lavi la ferita.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)