Pubblicata il 19/05/2003
Ingollo sabbia in
Quest’arena
E pur mi è dolce
Rantolare.E quante fauci
Accarezzarmi e avvoltoi
Ad adorarmi;né v’è più
Elsa in tale pugno,
Solo son polpa
Da sterminio.Rapprende
Amaro ultimo sangue
Sul costato come caglio,
Né mai catena fu più stretta
Annichilire le mie vene.
Già triste e santo
è l’ istante che la gente
Impunemente plaude.
Intendi?siam tutti
Panem et circenses.
Pollice verso.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

...mi è dolce rantolare...

complimenti

Francesco

il 19/05/2003 alle 12:42