Pubblicata il 11/05/2003
Accoccolata

sulla tiepida rena,

questa notte

parlo di te

con la ........lunatica luna.

Mi chiamavi

"Fatina bionda" e,

con me giocavi,

come fa l'onda.

Mi rincorrevi

e poi......fuggivi

prima mi amavi

poi ti pentivi.

Non saprai mai

quanto t'ho amato

anche se a volte.....

ti ho pure odiato.

Or tutto è passato ma,

ancora fa male,

ricordarti da sola .....

davanti al mare.

  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

si, c'è il mare...blu.
non sei sola, gabri, hai tanti affetti e altri amori sbocceranno.
e poi se proprio il mare ti fa venire quest'amara nostalgia, vieni da me in montagna.

bacione
marzia

PS: poesia molto bella, gabri.

il 11/05/2003 alle 16:14