PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 25/01/2023
Sai, di te mi preme
quel sentore d’edera
e lo scorrere di acque
che mai chete increspano
il nero dei tuoi occhi

E da qui potrei
inerpicarmi sui tuoi rami
più alti, ma l’amore che ti porto
fa di me radici

- resto, fra le tue parentesi -
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (7 voti)

" lo scorrere di acque/ che mai chete increspano.." caspita che bella, questa tua.

il 25/01/2023 alle 17:10

Molto bella

il 25/01/2023 alle 17:18

Scritta magistralmente bella la metafora della prima stanza.Ciao Gabry :-)

il 25/01/2023 alle 18:28

Ma quanto sei stato bravo ed efficace, amico Gabry! 5+

il 25/01/2023 alle 20:48

Grazie mille... Spesso hanno più successo i testi cotti e mangiati! ;) E così dev'essere nella poesia; perché sono spontanei e non artefatti!

il 26/01/2023 alle 14:21

Bellissima.

il 26/01/2023 alle 21:10