PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 23/01/2023
ogni mortale vive la sua morte,
sulla croce del mondo
e chiama morte vita.
eppure - ahimè! - per vivere la vita
deve invece nutrire la sua anima.
**
non ascoltare, allora,
il vento tra le tombe del passato,
lascia che Dio ti penetri,
che bruci la gramigna
nel cortile di casa,
che appicchi il fuoco a tutti i rami secchi
e alle foglie morte
della tua vigna: cura i tuoi filari.
**
tu che muori e risorgi
ogni giorno, ogni attimo
dalla fetida tomba del tuo corpo,
inginocchiati e bacia il Crocifisso,
mangia il suo pane, va’, bevi il suo vino,
lascia che Dio ti penetri,
lascia che il suo amore ti riempie
e ogni giorno, ogni attimo
saranno benedetti.
************
ore 17,08
lunedì 23 gennaio 2023
  • Attualmente 3.2/5 meriti.
3,2/5 meriti (5 voti)