PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 22/01/2023
Mi abbandono inevitabilmente
ai dolcissimi ricordi
e gli occhi persi e lucidi di pianto
scrutano fra i rovi
ciò che resta della casa,
un diamante frantumato,
dove fiamma più non arde.
È vano il tentativo di cogliere
- per una volta ancora -
un suono , un canto
sussurrato e celestiale.
gennaio , poi, sguinzaglia
tra i vicoli del borgo antico
il suo alito e il suo pianto.
e forse questa pioggia
cadenzata e fredda
adesso non mi sfiorerà
nemmeno.
  • Attualmente 3.28571/5 meriti.
3,3/5 meriti (7 voti)