PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 31/12/2022
A tutte le Donne (amiche e sorelle) iraniane...

Insanguinati petali...

Dischiusi all’Amore
d’amputata Anima
scaglie
si fondono e sprofondano
su fredda terra d’odio.

Essenze indifese
squarciate da trame
d’atrocità insabbiata vittime
di torbida mente
e farisaica mano
che lama nasconde
nel pugno che sgrana rosari
mentre gocciola sangue…

Nei silenzi urlati
nelle grida soffocate
nei lamenti ansimanti
tra braccia protese
madre Terra
amorosa
accoglie.

Aldilà d'angusto limite
di quella stessa Terra
come sogno spezzato
fra nuvole
gravide di fumo
d'arroventati sguardi
piene di vuoto
che appestano l’aria
del nauseabondo lezzo
di chi non conosce Amore…

La morte di un urlo
che nel Silenzio
implode…

Li vedrà sbocciare ancora.
  • Attualmente 4.75/5 meriti.
4,8/5 meriti (4 voti)

Esemplare dedica. Bravissima Dina. Buon Anno

il 31/12/2022 alle 13:33

Grazie infinite carissima, hai tutta la mia profonda gratitudine per questo ulteriore tentativo di farci ragionare, speriamo che il 2023 sia più ricettivo nei confronti di tutte le donne del mondo, certamente in questo momento le anime Iraniane meritano cure e attenzioni ma noi cosa potremo fare? Fra pandemia guerra in Ucraina c'è da non pensare minimamente a festeggiare per l'arrivo di questa notte, l'unica cosa che resta non festeggiare per Solidarietà ma credo sia minima cosa per chi c'è di mezzo quanto siamo deboli e crudeli Buon anno anche senza botti e speriamo bene che il 2023 ci aiuti Con affetto Tonino

il 31/12/2022 alle 17:10

Grazie di cuore, Sir... Auguroni sentiti anche a te per tutto ciò che desideri!

il 31/12/2022 alle 22:49

... assolutamente senza botti, Tonino...pienamente d'accordo! Sì, restiamo positivi e speriamo che il 2023 ci riservi qualcosa di buono, qualcosa di meglio! Un abbraccio grande grande

il 31/12/2022 alle 22:55