PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 24/11/2022
Stavo scrivendo
un fugace tormento
quando un rumore
non molto lontano
ha travolto il silenzio
di questa stanza
conducendomi
con crescente terrore
verso l’abisso dell'anima
mi sono chiesto se
ci si può abbandonare a sé stessi?
un rivolo di sudore
ha solcato il mio volto
provocando
uno stupore contorto
sono rimasto bloccato per ore
mentre lo sguardo lacerante
dell'inquietudine
infieriva sulla mia confusione
giunta la mezzanotte
sono riuscito ad avanzare
un passo per volta
verso la porta e ad aprirla
per prendere una boccata d'aria
ma il rumore
era ancora lì
ad attendermi
insieme al buio.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (2 voti)