PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 11/09/2022
Accorto assemblar di vite
non esime
dall'irresoluta infamia
inconsapevole
dell'aiuto non richiesto.

così m'acqueto
pronto a letargo stizzoso
come urlo di belva
in astinenza attento
a prorompere improvviso.

i giorni scemano in momenti
nel calendario onirico
d'una carezza di Pavese.
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (6 voti)

Non ci fu giorno più indicato di questo, per me, per ricordare le incomprensioni, per non dire liti, che sorgono tra i vicini. Meglio affondare i giorni in un buon sonno. Ottimo verseggiare per un poeta capace di trattare qualunque argomento senza cadere mai nel consueto.Apprezzata bravura.

il 11/09/2022 alle 21:47

Grazie, Santa. Chi non ha avuti mai l'impulso ad intervenire? E la coscienza ti passa in rassegna l'anima, in quei momenti. "Non si ricordano i giorni, ma i momenti", dice il grande immortale Cesare Pavese, ed è a ben vedere, il momento, l'eredità del tempo più umana possibile. Grazie, buona giornata!!!

il 12/09/2022 alle 07:55

Carissimi mi avete chiamato in causa nonostante prenda sempre bastonate sui vecchi denti, non riesco a non partecipare se vedo qualsiasi ingiustizia mi schiero sempre con il più debole, pecche del passato, ma poi devo fare i conti con mia moglie che mi vorrebbe tranquillo e possibilmente dall'altra parte della strada dove succedono le ingiustizie, ferito la rassicuro che non lo farò mai più, ma se capita l'occasione non mi ricordo mai delle promesse ogni volta è un'altra ingiustizia da pelare e spesso ci sono soltanto io a impegolarmi per il più debole, sono fatto così sulle ingiustizie non ci sto, verso un po' di Mirto per tutti e due amici da sempre Cassiopea & Bruno grazie infinite Tonino

il 12/09/2022 alle 12:17

Ciao, Tonino-paladino! Sei un grande uomo quel che mi racconti lo conferma. Grazie a te per l'amicizia e la stima e , perchè no, del buonissimo mirto virtuale !!! Cin Cin!!!

il 12/09/2022 alle 15:17