PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 09/09/2022
Per andare
su terre sconosciute
è necessario almeno
conoscere di sè le scarpe.

per questo
ho piedi sanguinanti e lisi:
ho osato
credere all'amore
della forza del riscatto,
in cambio tengo tra le mani
sbeffeggiamenti esistenziali
pronti all'oblio del nulla.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (6 voti)

Una persona come te non può non aver creduto nell'amore. Ma chi ci governa è il destino anche se non possiamo evadere dalle nostre volontà. Ma se così non fosse non saremmo "umani". Un caro saluto.

il 09/09/2022 alle 22:32

Ma sai quanta felicità contiene poter camminare scalzi, senza nessuna scarpa a protezione, così sono diventato forte come un leone ed ora agli ultimi sbadigli rimpiango quei tempi, la felicità è anche saper camminare a piedi nudi con stima Tonino

il 10/09/2022 alle 12:37

Ciao Santa e grazie. Certo che ci ho creduto. E ho affidato alla mia fede tutta la gioia del mondo incantato in cui ho creduto di incamminarmi. Ma ho agito evidentemente d'impulso e il disincanto lentamente corrode l'anima. Grazie , un caro saluto a te!

il 10/09/2022 alle 17:48

Vero Tonino, e grazie . Ma io sono un sognatore nato. Anche di fronte alla più nauseabonda realtà mi credo fortunato solo per il fatto di averla conosciuta e quindi di aver accumulato l'esperienza necessaria per poterla evitare nel possibile futuro. Per questo i piedi sanguinano. Per l'avventatezza della sprovveduta sorte che mi ha spinto su di un campo di vetri aguzzi a piedi nudi. Ciao, grazie di cuore!

il 10/09/2022 alle 17:51