PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 04/08/2022
Non guardare la giraffa
sospettoso.

È l’occhio di bue quello che conta!
Tanto lo so che non aspettavi altro…

La scena madre resusciterà liquidi
da dietro le quinte.

- Dai, rimodellami la lingua! -
  • Attualmente 4.2/5 meriti.
4,2/5 meriti (5 voti)

Questa sì che mi piace, brava brava, continua così eh...

il 04/08/2022 alle 11:09

Purtroppo ammetto la mia ignoranza... Però mi piace molto o come mai?...

il 04/08/2022 alle 12:34

Pure a me. Allora propongo una "rappresentazione" a tre, ah ah ah

il 04/08/2022 alle 12:39

...Cara Dissi, forse non te nei sei accorta ma i commenti di Jean e sempre tea presuppongono l'intuizione di un erotismo che traspare dai tuoi versi...rimaniamo in attesa come se fossimo davanti ad un testo del Divino Marchese...

il 04/08/2022 alle 13:14

Boh, io ci sento rabbia e poco erotismo..

il 04/08/2022 alle 14:31

Palcoscenico per verso Palcoscenico perverso Qualcuno potrebbe chiedersi il perché di due animali, ma l’erotismo è un gioco. La vita senza sale che vita è? La provocazione chiama provocazione. Anche questo fa parte del gioco. La giraffa è una gru che si usa per le riprese cinematografiche, in alto è posto un microfono. L’occhio di bue è una luce particolare che si usa in teatro per illuminare una scena in particolare, o un personaggio durante un monologo. Il resto è un giocare sulle parole e sui sensi. A volte mi annoio e invento espressioni diverse. Jean burlone!

il 04/08/2022 alle 17:59

E beck dice che non è erotica.

il 04/08/2022 alle 18:06

Mi piace questo gioco sulle parole e sui sensi, comunque mi sembra di averla già letta...sarà un déjà vu?

il 05/08/2022 alle 08:36

No, vins. Non è un déjà vu. È su Alidicarta, un po’ datata.

il 05/08/2022 alle 11:22

Bella! Buon relax

il 06/08/2022 alle 11:07