PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 30/07/2022
Grande, ma veramente glande, Giovacchino er Camionista,
che marchiato egli non sia da Scienziatelle e Femministe
qual villano, primordiale, e maschilista,
sol perché le Dame ben di rado guarda in faccia,
giacché, per sua norma,
sol dal retro carnalmente ce s'allaccia,
ma giammai contro Natura,
sicché fiero sempre nella sorca schiaffa la sleppa sua dura !!!

Ogniqualvolta zoccole carica in cabina,
smutandate le fa inginocchiar di schiena,
ma poiché del timor lor d'esser inchiappettate ebbe pena,
per instaurare la fiducia, subito tappa il culo,
in modo che d'orifizio esposto ve ne sia uno solo.

Ei trasse ispirazion dal Pornodivo detto "er Benzinaro",
che, della giumenta, prima d'aprir un serbatoio,
sempre ha cura l'altro di tappare,
sebben rischio non vi sia di mischiar benza, nafta, ed olio,
non avendo che un pistolone, ed un unico carburante, da sborrare,
laddove, insindacabilmente, la troia decise di pompare.

Ma codeste stracciacazzi, incontentabili,
sovente la dimension lamentan dell'abbacchio da buscare,
malgrado ne sian più che abilitate, ed abili,
una massiccia cippa de c***o de cm. 26, da sollazzare,
ingrate della fortuna che si sia col tempo ristretta,
mentre in gioventù il "Febbraio Bisestile" v'era da sopportare:

Zoccola: "a Giovacchì, e mica lo devi pe forza mette dentro tutto !!!",

Giovacchino: "eh no, mia cara, lo disse Martin L'Utero,
dei Papisti meno laido ma più severo:

'a cavalla donatasi la gnocca più di tanto non va forzata,
ma se la fottuta l'è senza rispetto, poiché prezzolata,
l'onor vuol che di prepotenza sia sfondata !!!',

e bruscamente voglio io sbattervi le palle,
quant'è bello di femmina un culo callo in panza, secondo l'antica vulgata,
e tu, si nun le sai le cose, salle !!!

Sempre puoi farti Suora Laica,
se non dolor, ma prurito, percepir vuoi nella fica !!!

Che poesia !!!
L'è il guercione l'unico canotto,
che solo a mollo completamente si gonfia tutto,
e non "puramente" smanacciando, tutto d'un botto !!!

Ringrazia piuttosto Domineddio,
se ancor Don Lurido nun t'ha svezzato !!!".

Zoccola: "e chi sarebbe, n'antro camionista depravato ?",

Giovacchino: "beata a te, costui è tristo Osteopata,
e quanno che pe strada alla nocchia te pratica lo scrocchio,
altro che la modesta mia inzuppata,
cacci 'n guaito che de passanti ne attiri un crocchio,
tra i quali, per interesse opposto,
il Pompiere Cazzuto, e il Parrucchiere Finocchio !!!".

Zoccola: "che schifo, che vergogna !!!
Ma fateve 'na famiglia,
siete peggio de 'na fogna !!!".

Giovacchino: "magara, tu porta tu madre e tu sorella,
ma er babbo lasciatelo a casa,
a piscià er c***o diabetico nella padella !!!".

E l'indomani sera,
quando Giovacchino fece ritorno in Ditta,
la moglie der Padrone, 'na cacacazzi vera,
attaccò a tormentallo co 'na reprimenda,
ma lui assolutamente l'ignorava,
se non altro, perché manco s'era tolta la mutanda.

Padroncina: "Giovacchino, quando ti parlo, almeno guardami negli occhi !!!".

Giovacchino: "niente de più facile, Signò,
Lei abbasta che porta 'no specchietto,
al resto pens'io, e mai feci difetto !!!".
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)

...Oh Lurido hai raggiunto e sorpassato il sublime...

il 30/07/2022 alle 18:40

Grazie, Nobile Cantorom.

il 30/07/2022 alle 21:20