PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 19/06/2022
Il solito rito in compagnia,
si va tutti insieme in pizzeria,
ci si accomoda alla spicciolata,
la tavolata è stata già prenotata.

arriva il menu dal tempo consumato,
lo sfogli veloce e un po' svogliato,
tanto sai già la pizza che vorrai ordinare,
i tuoi gusti ahimè non li sai cambiare.

ognun prende ciò che più gradisce,
nei bambini tanta gioia si percepisce,
per loro la Margherita è la più gettonata,
pensando a Cocciante mi vien una risata.

a stretto giro arrivan le rotonde bonta',
mozzarella che fila in gran quantità,
poi tra una chiacchiera e un boccone,
ahime' tutto arriverà a conclusione.

alla fine la vita è una mangiata di pizza,
si assapora piano con qualche bizza,
che poi sia andata bene oppure male,
finirà comunque con un funerale.
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (4 voti)

La poesia è perfetta, ma io avrei terminato così: che poi sia andata bene oppure male, l'importante sia stato un evento emozionale. Scusa, Stornello! Ciao

il 19/06/2022 alle 16:28

Si caro amico della trinacria, il tuo finale è senz'altro più azzeccato, a volte gli stati d'animo fanno la differenza, ora dopo aver pranzato scriverei: che poi sia andata bene oppure male, L'importante che la digestione sia normale!:-))))

il 19/06/2022 alle 16:56

Ottima alternativa! Basta funerali! Troppi! Tvb

il 19/06/2022 alle 23:33