PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 19/06/2022
Roma pe Roma, ovunque all'incroci,
pe parasse le chiappe
ai non vedenti
tocca attizzà li cani addosso ai froci !
Der quadrupede guida l'addestramento
un tempo non contemplava er fomento,
ma ormai, oltre ad alzatte la gonna,
te strappeno puro li pantaloni,
e tra omo e donna non fan distinzioni,
i pervertiti e gli inculattoni,
per cui, al segnale convenuto,
all'aggressore il pastore tedesco azzanna li cojoni.
Alla faccia der Covid,
la Metro è de novo piena zeppa,
anche de scorregge,
e nella ressa c'è sempre quello che caccia la sleppa,
e s'assommano infezioni su infezioni,
ma vatte piuttosto a fa la tessera
de 'na sauna pe culattoni !
Un giovanottino innamoratissimo,
prima pe scherzo, poi pe davero,
pe fa regali alla pischella,
cominciò a pijà 'n culo pallida cappella,
pe aprì poi le natiche al c***o nero nero !
Ma giusto pe danaro,
pe arricchì 'na puttanella,
e la gente lo stima perché non è avido né avaro,
se sacrifica per la sua bella,
e tutti dicheno :
vabbè, sarà un marchettaro fottuto,
ma mica s'è involuto,
Maramao è 'n bravo ragazzo,
i sordi li busca cor culo,
e li spenne cor c***o !!!
  • Attualmente 3.66667/5 meriti.
3,7/5 meriti (3 voti)

Verita' nascosta e simpatia alla Romana.

il 20/06/2022 alle 12:04

Grazie, Gpaolocci.

il 20/06/2022 alle 16:16