PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 19/06/2022
v********o, brutta stronza,
pe fingete poi illibata
m'hai negata la patonza,
e fu la tua prima mignottata,
ma poi quer riccone de Zagarolo
pe interesse te lo sei sposata,
che va dicenno che a sangue t'ha scopata,
ma cià er c***o de polistirolo,
er cornuto vecchio,
quello che te crede sincera, e non solo,
ma piscia dar ginocchio,
e a me m'hai cacato contro mano,
subbito dopo avemme scorreggiato,
ma, in culo il porcone sano sano
senza sputo avendote già buttato,
t'ha fatto 'n'effetto strano,
quanno la mmerda dentro t'ho ricacciato,
e, pe nun sta zitta, me dici che so pazzo,
e offenni a Silvana,
ma sei tu che m'hai cacato er c***o,
e che ci accocchia
mi sorella, de mestiere gran puttana,
si è a te che t'ho scrocchiato 'a nocchia?
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)