PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 12/06/2022
Guardo ma non vedo.
incrocio visi senza volti.
non mi trovo sulla terra,
ma da essa anni luce .
e fuori dal mio corpo,
navigo per la mia rotta.
non mi coinvolgono le
vostre risate,
anzi mi irritano,
disturbano il mio viaggio.
vivo e sprofondo nella
solitudine del mio celestiale inferno.
lasciatemi proseguire.
non sono come.voi.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (4 voti)

Tutti noi abbiamo periodi di introspezione che sono necessari alla nostra crescita Io penso che tutto sia ciclico Ti saluto cordialmente Enzo

il 12/06/2022 alle 03:56

Sentirsi in una bolla estraniati dal mondo , desiderare la solitudine ,paradossalmente a volte non è poi così spiacevole Ciao

il 12/06/2022 alle 11:10