PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 09/06/2022
La saliva
dietro il muro di ombre
il sudore della mano

- toccami
- non ho ricordi
- lo sarò per te

ma tu rubi
tu menti

fare della pelle
l'ascolto inanimato

no,
non intendevo te.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (6 voti)

Pressoché incomprensibile per me. Però mi affascina e cattura ***** Alcide

il 09/06/2022 alle 12:27

Questa la conosco bene. Sai Nestor, a volte mi chiedo perché hai voluto togliere i titoli. Un esperimento? Un voler attribuire un valore universale ai numeri? Puro diletto? La funzione artistica del procedere del tempo?

il 09/06/2022 alle 12:39

E un flusso coscienziale all'interno di un dialogo. Alla fine si accavallano. fare della pelle l'ascolto inanimato è la coscienza, come non intendevo te, ma anche un'altra persona.

il 09/06/2022 alle 12:39

grazie alcide, quello che ti affascina e ti cattura, è la comprensione...

il 09/06/2022 alle 12:48

grazie vincent, in effetti è come se le comprimessero, ma anche per diletto ha ha ha...

il 09/06/2022 alle 12:49

Ci leggo impressioni che scaturiscono da esperienze e che dimostrano una visione completa dell'intorno, espressa quasi come un osservatore, piaciuta molto, ciao caro Nes.

il 09/06/2022 alle 13:18

Amo cercare di capire cosa scrivi. Noto, tta le righe, la profonda inutilità della parola, unico elemento mancante. Forse proprio quella da evitare, poiché inganna.

il 09/06/2022 alle 13:48

A me sembra una lotta continua, e nel momento in cui osservi sei proprio fuori da ogni gioco. Stai cercando di dare conforto alla tua parte migliore, quella più onesta, ma è davvero sottile il confine, si interseca...e la paura è tanta: devi sempre controllare il cane che non morda. Vita difficile, la ricrescita dei capelli ahaahha

il 09/06/2022 alle 14:31

Bella Nestor criptica sognante poesia complimenti sinceri saluti

il 09/06/2022 alle 14:41

Sono d'accordo con Spartaco, Nestor! Personalmente preferisco le prime 6! Ciao

il 09/06/2022 alle 19:19

Grazie Spartaco, in parte sì...

il 10/06/2022 alle 11:12

Grazie, Dani, mia anima...

il 10/06/2022 alle 11:12

Genzi, è un onore sempre...

il 10/06/2022 alle 11:13

Beck, è così, grazie...

il 10/06/2022 alle 11:13

Grazie Enzo, un abbraccione...

il 10/06/2022 alle 11:14

Grazie Sir, de gustibus...

il 10/06/2022 alle 11:14

Anima, ricordati di dimenticare prima di rinascere... La storia è depositaria di memoria, come la bocca la saliva o la mano il suo sudore. Lo sarà anche la coscienza? La mia coscienza o anima potrebbe essere memoria per qualcun altro? Se le anime, prima di precipitare, potessero toccarsi per un attimo, cambierebbe qualcosa nella nostra misera vita? O essa stessa si tramuterebbe nel peggiore degli incubi? Questa è la riflessione scaturita dal tuo testo. Ciao Maestro!

il 10/06/2022 alle 21:45

la voce dell'Anima riecheggia in queste tue parole, come una memoria smarrita, che si riconcilia nella notte... grazie dani, tvb...

il 10/06/2022 alle 22:56