PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 05/06/2022
Seppur nell'infanzia
percorsi l'irta salita
della poverta', ad
ogni dosso mi
sorrideva la felicita'.

ormai superata la
sessantina, mi sento
come un araba fenice
allo spuntar della
mattina.

e so' gia che un giorno
dovro' morire ,per questo
non posso mettere tristezza
al mio avvenire.

della Serie(Ringrazio il mio Dio di esserci anche io)
  • Attualmente 3.33333/5 meriti.
3,3/5 meriti (6 voti)

Lunga vita all'araba fenice! Ciao gp

il 05/06/2022 alle 19:53

.. evvvvai, mi sento così anch'io!! Sarà perché il '61 è l'anno di quelli "forti e tosti??" Ciao Giancarlo...un salutone

il 05/06/2022 alle 20:16

Adorabile ottimismo, per chi ha superato la sessantina, pensa a chi ha superato la settantina...va benissimo ugualmente. Ciao e buona serata.

il 05/06/2022 alle 22:11

Dani lunga vita per tutti.Un Saluto

il 05/06/2022 alle 22:32

Come diceva qualcuno classe di ferro.Un Saluto Dina

il 05/06/2022 alle 22:33

Cassiopea dopo la settantina la ottantina la novantina va ancora meglio.Un Saluto

il 05/06/2022 alle 22:34

Sei un portento, amico mio Giancarlo, e ciò si evince proprio da come imposti le tue sensazioni! Bravo davvero, ciao caro!

il 06/06/2022 alle 16:50

Un Salutone Sir ieri mi sono inventato Arsenio Lupen per rientrare in casa si e' autopensionata la serratura senza preavviso.Un Salutone

il 07/06/2022 alle 08:46