PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 25/05/2022
Operosi uomini sin dal primo mattino,
si muovon con casco e fare repentino,
un puzzle in ferro stan per realizzare,
tutto il palazzo dovran ristrutturare.

ben coordinati collaborano tra loro,
rispettosi delle norme sul luogo di lavoro,
dan vita ad una geometrica impalcatura,
che nascande del palazzo ogni bruttura.

dal tempo l'edificio è stato logorato,
l'alternarsi delle stagioni lo ha segnato,
ora il momento di un restyling è arrivato,
dalle terrazze i fiori hanno già levato.

anch'io vorrei un ponteggio su di me innalzare,
che i segni del tempo potesse eliminare,
ma purtroppo questo possibil non è,
bisogna accontentarsi di quel che si è.
  • Attualmente 3.6/5 meriti.
3,6/5 meriti (5 voti)

Una bella parabola che ci racconta quanto il nostro corpo sia paragonabile ad un palazzo che va ristrutturato periodicamente! Complimenti per le rime, ciao Stornello.

il 25/05/2022 alle 17:58

Si... solo che per noi esseri umani il 110% non vale::)))

il 27/05/2022 alle 07:49