PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 21/05/2022
Aspetto quest'incontro
come un tenero amante.
l'acqua, canta,
nel suo allegro scrosciare.
mi porge la mano,
come fossi io
una principessa
e lei la mia dama.
rivoli d'argento
disegnano il loro corso
lungo le mie
stanche membra.
lavano ogni fatica,
ed ivi spandono
fragranze di vaniglia.
una nuvola mi avvolge.
accarezza i miei pensieri.
ogni affanno è risucchiato,
negli effluvi del suo vapore.
il mondo sudato,
l'ho chiuso fuori.
esisto solo io
e il mio tenero amante.
e sento di amarmi.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (3 voti)

Bella e vibrante

il 27/05/2022 alle 17:39

Grazie Ginni

il 28/05/2022 alle 19:32