PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 16/05/2022
La bocca asciutta
per il sole cocente
nel giorno d'estate
che picchia più forte
con l'acqua e il limone
rinfreschi e disseti
tra i pini e le strade
di terra e catrame.
tra il vento e le foglie
un fiore germoglia
che guardi e raccogli
in mano lo tieni
fin quando risvegli
i sensi e ritoni
in bici, di sera:
la dinamo frena
la ruota risuona
la luce che alterna
le vie della vita
che fortuita invita
a gioire godendo
piangendo e ridendo;
che bello com'era
se l'incanto ritorna
dopo il giorno la sera
dalla luce emanata
mi rinnova e mi svuota
poi si ferma dov'era,
come il fuoco in caverna
che diffonde il calore
ti protegge all'interno
riscaldandoti il cuore
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (3 voti)