PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 13/05/2022
Basito
brandito
brunito
bandito
d'un ultimo cielo
incupito
ricerco
il vero me stesso
nell'ultimo
luogo del mondo
plausibile e terso:
nel cuore
squarciato
smembrato
disperso
tra mille colline
diverse
da fiori imbandite
morbide e pronte
dolci
ad accogliere
briciole e sangue.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)

Una ricerca destinata a non interrompersi mai, ma che consente di sopravvivere alle più insanabili disintegrazioni...

il 13/05/2022 alle 11:37

Esatto, Nestor! Grazie per la lettura profonda. E' proprio ciò che intendo. Le miriadi di particelle di un io frantumato e perso tra la bellezza della natura, indifferente e bella proprio per questo. Senza bene e senza male....

il 13/05/2022 alle 14:26

Caro Bruno, i tuoi versi mettono sempre il lettore difronte ad un'impegnativa ricerca del proprio io. Ma malgrado tutti gli ostacoli la voglia di sopravvivere nonostante tutto è sempre viva. Un caro saluto. ciao.

il 13/05/2022 alle 21:53

Grazie Santa per la tua lettura attenta e gratificante. La vita anche se rattoppata alla fine incontra le morbide fiorite verdi colline della bellezza . Basta guardarla negli occhi. Buonanotte Santa!

il 13/05/2022 alle 22:49

Poesia un po' tragica ma apprezzata.

il 14/05/2022 alle 10:18

Grazie Ferrix. Purtroppo il mio "humour " nero viene sempre a galla, ma qui esorcizzo le tetraggini con le morbide bellezze della natura, pronta, per noi ineffabile madre e mai matrigna, ad accogliere le sia pur minime parti di un ipotetico ma possibile status positivo e anche la sofferenza che trasuda dal quotidiano insoddisfatto e alienante. Tragica, vero, e un pò criptica, ma alla fine con l'inossidabile proposito del "Mai arrendersi!". Buona serata e grazie ancora.

il 14/05/2022 alle 17:44