PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 22/04/2022
Mi svegliai solo al mondo
( le molteplici facce sconosciute
e a me note, solo un sogno
dal quale mi destavo, sudato).
per me solo scorrevano i fiumi
e catene di monti sfidavano il cielo;
per me solo rilucevano,
nel loro ciclo continuo e infinito,
le fresche albe e i brucianti tramonti.
e nessun dispiacere apparente
intaccava la solitaria mia pace :
solo le piccole spine piantate nei piedi,
correndo felice negli sconfinati
prati del mondo.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)

Perché questo sconfinato senso di solitudine? IL testo è bellissimo. Altamente lirico.

il 24/06/2022 alle 14:06

Perché sono solo. In fondo siamo un po' tutti soli, mettiamo in comune le nostre solitudini con qualcuno per un po'...per necessità. Sei sempre gentilissima, grazie Anna

il 03/07/2022 alle 12:25