PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 23/02/2022
Vorrei un po' di cielo sotto le unghie
avvertire l'etereo più consistente

a volte vorrei l'ombra si incarnasse
e i fantasmi fossero più densi

per sentire la realtà più vera, meno sogno
per non perdere l'equilibrio

ma c'è poesia struggente
nel non potere afferrare il profumo del fiore

come invece fai con il fiore

non tutto ciò che è toccante si tocca
o almeno non resta sotto alle unghie

e forse è un bene.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (3 voti)

Ti puoi buttare tutti i chili di nero addosso che vuoi (e un po' è tuo, tranquilla, di nero), non nasconderai il trasparente e nemmeno quel rosa che flirta d'azzurro. Bella.

il 23/02/2022 alle 09:29

La sento un po' mia, la consistenza inconsistente, la materia che si fa sogno: forse è un bene? Un bene è prendere coscienza di queste distanze, comprendere un lato della nostra essenza, che poi è incomprensibile.

il 23/02/2022 alle 09:48

Grazie Beck. Amo il nero ma ci devono sempre essere punti trasparenti.

il 23/02/2022 alle 22:56

Grazie Vincent, concordo con te

il 23/02/2022 alle 22:57

Grazie Genziana. Si alla fine penso sia un bene non riuscire a coprire distanze che potrebbero disorientarci ancora oltre

il 23/02/2022 alle 22:58