PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 06/01/2022
Come accade sempre a gennaio,
per i saldi apro il mio salvadanaio,
quell'abito visto a dicembre in vetrina,
diventa l'obiettivo della mia mattina.

il mese scorso lo avevo già provato,
l'acquisto avevo solo rimandato,
il portafoglio a quel prezzo non era pronto,
avrebbe atteso l'agognato sconto.

metto la sveglia e faccio la barba,
così la mia faccia or più mi garba,
nella mia auto mi metto dentro,
alla clemente mi dirigo in centro.

parcheggio velocemente senza guardare,
vorrei essere tra i primi a poter entrare.
da lontano non c è fila dopotutto,
ma l'ingresso recita 'chiuso per lutto'.

torno mestamente alla mia vettura,
il mio abito rimane a prender l'abbronzatura,
cerco di trovar altrove consolazione,
ma sulla mia auto or campeggia una contravvenzione.

amaramente multa alla mano mi rendo conto,
che l'importo è pari proprio all'atteso sconto,
purtroppo questa cosa avrei voluto non dirla,
ma ho fatto proprio la figura del pirla.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (3 voti)