PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 19/11/2021
Così ti vedo, donna comune
tesoro, amò? Tutta un dolciume.

con quel capello media lunghezza
qua e là le meches, altra certezza

un po' bigotta, sprovvista di anima.
non so perché ma felicissima.

mi tranquillizza sai… saperti stupida,
se fossi intrepida, diverrei isterica.

hai ventun anni, tanti capelli
un cane, un gatto e due fratelli.

tanti bei sogni ben imbustati,
apri con cura, sono privati.

potessi odiarti… non ti conosco
un po' ti invidio, dal sottobosco
  • Attualmente 2.75/5 meriti.
2,8/5 meriti (4 voti)