PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 15/11/2021
Prendimi nella sera,
come falena impazzita
fammi sentire cera
tra le tue sporche dita.

sono cieca di rabbia
non vedo ciò che ho attorno,
sono gonfia d'invidia
non riesco a far ritorno.

quando le ali battono
il tremolio mi assale.
se le tue mani scorrono
non riesco a respirare.

portami nel tuo nido,
ruba una bicicletta.
se mi guardi sorrido
giuro che non ho fretta...

ma alle tue labbra penso
nel chiuso d'una stanza.
se tutto questo ha un senso
sono senza speranza.
  • Attualmente 4.57143/5 meriti.
4,6/5 meriti (7 voti)

Piaciuta, complimenti e un saluto.

il 15/11/2021 alle 12:23

Devo dire che qualcosa di forte riesci a trasmetterla. Quel "...ruba una bicicletta" è una cerniera su cui perno ruota il senso del componimento. Mi è piaciuta.

il 15/11/2021 alle 18:35