PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 25/10/2021
sul tempo:

ne percepisci l'odore,
i colori e le forme,
e ne senti il rumore,
quello delle genti:
urla di gioie e di dolori.

esso avanza
senza sosta e senza tregua,
non conosce sentimenti
e nel suo continuo dispiegarsi
non ci dice nulla di sé;
sembra aver a che fare
con un sontuoso essere inflessibile
privo di volontà conoscitiva:
va e basta!

sull'essere:

dunque siamo tutti come in una maratona
di cui non si conosce né inizio né fine,
né partenza né traguardo,
ed ognuno prosegue verso una direzione a sé:
anime in corpi in un perpetuo errare.

guardando il tutto nella sua interezza,
non vi è conoscenza di uno scopo
e durante questo eterno andare,
qualcuno si ferma
mentre qualcun altro
si volta a guardare,
qualcuno parte
mentre qualcun altro
cambia direzione,
qualcuno si perde
mentre qualcun altro si ritrova.
c'è chi va
a passo sostenuto in testa a tutti,
fiero, nella convinzione di aver in pugno tutto;
chi con stupore, perplessità,
prosegue a passo medio,
tra dubbi, domande ed incertezze;
e chi con passo lento
prosegue col sorriso,
aspettando che gli giunga incontro,
chi di tutto questo ha già deciso.

nel cercar di dare un senso al tutto,
qualcuno trova risposte,
conforto, nelle religioni,
qualcun altro nel pensiero eleatico,
poi c'è chi non sa dar giudizio
e si arrende all'idea che la fine
è uguale all'inizio.

ebbene dico
niente e tutto
siamo noi
qui e ovunque
in ogni istante
oggi e domani
eternamente
nel presente
già passato!

dedicato a chi spera di poter tornare a parlare una persona perduta.
  • Attualmente 3.66667/5 meriti.
3,7/5 meriti (3 voti)