PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Utente eliminato
Pubblicata il 19/10/2021
il giardino abbandonato come sgualcito dal tempo,non attira più nessuno
passano lontano uno sguardo appena annoiato
eppure poco tempo prima facevano e spingevano per passargli accanto
solo per dire di averlo visto
ma quel vento del tempo cambiò improvviso
il giardino rinato era un arcobaleno
fiori farfalle e coccinelle
la gente che passava di nuovo si fermava
gridolini compiaciuti al miracolo del vento
la donna colorata di arcobaleno aprì il cancello cigolante e bevve la rugiada delle rose per lei appena sbocciate
la piccola folla radunata la vide innalzarsi verso sud colorando le nuvole che piovvero parole d'amore
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (3 voti)

Mi piace, un ambiente incantato! Ciao

il 19/10/2021 alle 10:09

Una favola che fa accanire il lettore, un mondo fantastico dove la vita sfoggia tutta la sua bellezza.

il 19/10/2021 alle 13:49

Potrebbe essere una bella metafora... della serie "nun se butta gnente". Ognuno di noi può diventare un giardino abbandonato ma fa parte della vita, come lo stesso rifiorire con altre sembianze, abituando la testa ai cambiamenti; insomma, sì, quella cosa che si chiama accettazione! Si ha sempre qualcosa da dare... anche se diversamente apparenti :)

il 19/10/2021 alle 15:31