PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 10/10/2021
Con le mie cicatrici
farò un quadro cubista
sgangherato se vuoi,
armonioso se visto
con la lente del tempo.
Palpebre chiuse
come cornice, leggero,
e in trasparenza
tutto ciò che è rimasto.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (6 voti)

Tutto quel che rimane è una gran bella poesia, e questo perché posso guardarti con la lente che sento, e cioè con le ferite, con un animo armonioso, come solo un essere umano può essere.

il 10/10/2021 alle 12:34

Tutto ciò che rimane deve avere più valore, deve! Un saluto di stima.

il 10/10/2021 alle 14:02

Mi piace questa sintesi nel costruire quadretti cubisti con cicatrici e occhi affinché qualcuno, da altre dimensioni, possa apprezzarne e ammirarne i colori e le trasparenze.

il 10/10/2021 alle 15:27

Il senso della propria imperfezione unito alla coscienza del proprio valore, e poi, uno sguardo lungo che va alla storia, e forse persino oltre...Trovo queste tue parole come un sussurro in una sera d'inverno davanti al fuoco di un camino...

il 10/10/2021 alle 18:48

Grazie a tutti per i vostri bei commenti.

il 11/10/2021 alle 07:41

Anch io la sento come un sussurro, ma non in Inverno, sempre, perché ogni momento è buono per fare un bilancio....

il 11/10/2021 alle 07:46

Grazie Ginni.

il 11/10/2021 alle 10:04

Tutto ciò che è rimasto.. È in divenire.. È l'esperienza che accresce ciò che sei.. E che sarai.. BELLA

il 12/10/2021 alle 11:32

Grazie Cali.

il 12/10/2021 alle 13:14