PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 07/10/2021
Ogni poesia è un'opera celestiale.
più della metrica, delle rime e delle sestine,
conta mettere a nudo la propria anima.
non esistono gare, scontri o discriminazioni.
esistono solo animi nobili, aldilà di ceti, cultura e convenzioni varie.
poeta è chi ha il coraggio di condividere i propri sentimenti, cercando solo di emozionare, non di raccogliere consensi o fama.
finché il mio cane mi ascolterà, continuerò a scrivere, anche solo per lui, poiché il suo sguardo assorto e compiacente, mi riempie il cuore.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (4 voti)

concordo in pieno.. il termine "discriminazione" mi fa specie.. ma ogni cosa val la pena di esser scritta e letta

il 07/10/2021 alle 19:47

Bellissimo e piacevole testo che .condivido pienamente...per me il "vero poeta " è colui che, più della rima, mette in risalto sentimenti racchiusi nella la sua anima e ,rispetta i pensieri altrui ...

il 07/10/2021 alle 20:30

Son d'accordo anch'io.

il 07/10/2021 alle 20:38

Sottoscrivo e firmo!

il 07/10/2021 alle 20:51

Parole sacre!

il 07/10/2021 alle 20:57

Condivido pienamente!

il 07/10/2021 alle 21:06

Il vero poeta dovrebbe innanzitutto possedere un animo nobile, e non scrivere poesie per fare allusioni contro il prossimo, ma condividere le proprie emozioni con tutti, e rispettare chiunque lo critichi o che magari non condivide i suoi pensieri. Personalmente, questa sensibilità non l'ho mai vista nei siti letterari, anche perché un poeta che si rispetti risponde ai suoi lettori e non si volta dall'altra parte solo perché preferisce rispondere a pochi eletti, con la convinzione che magari l'interessato non se la prenda. Le discriminazioni ci sono, eccome se ci sono, e se scavi bene le trovi dietro le false gentilezze, dietro alle opinioni fasulle, o magari dietro agli pseudonimi di cui si fa tanto abuso. Tutti bravi a dire che ogni cosa va letta, ma sappiamo benissimo che, in realtà, si dà spazio unicamente solo alle persone che si raccomandano. Anche chi non fa uso di simili atteggiamenti, non può leggere chiunque; chi afferma il contrario è un bugiardo, o lavora in una casa editrice, quindi lo fa perché è pagato per questo.

il 07/10/2021 alle 21:07

meno male che esiste Serena, a conoscere "il vero poeta". mi passi il manuale poi? o stai stilando i comandamenti ad hoc? ogni cosa, ripeto, merita di esser scritta e letta. fermo restando che ognuno ha (ed anzi ha il dovere di seguire) la sua sensibilità ed è indirizzato ad alcune cose piuttosto che ad altre. e ripeto anche, discriminazione è un termine forte e a mio avviso inappropriato. raccomandati?? ma da chi?? sfiori il delirio secondo me. con questo, per quanto mi riguarda l'argomento è chiuso.

il 07/10/2021 alle 21:34

L'argomento lo chiudo io, visto che mi hai risposto, se permetti, e non posso darti l'ultima parola impunemente, datasi la tua aggressività. Se tutti meritano di essere letti, almeno dimmi com'è possibile leggere e lodare un certo "Angelo". Non faccio nomi completi, ma questo qui piace alla Venier. Dimmi se sei in grado di leggerlo, senza mentire spudoratamente. Io forse non conosco i veri poeti, ma di certo neanche tu, e quindi la tua frase non può offendermi, anche se questo è l'intento originale. La chiudo qui, perché già abbiamo parlato di tutto questo nella mia pubblicazione. Ultima cosa: per quanto riguarda i raccomandati, mi riferisco naturalmente a chi elogiate in nome della sola amicizia, ma sicuramente l'avevi già capito, solo che fai la fessa per non andare in guerra.

il 07/10/2021 alle 21:46

No please, guerre in PH no, ci sono già altri siti per questo, dove due o tre persone riescono a fare un casino che dura mesi, io vengo qui per la calma e perché ci sono poeti da cui ho sempre imparato qualcosa. Preferisco l'indifferenza mista a calma che un campo minato.

il 07/10/2021 alle 23:47

Affermare che ogni poesia è un’opera celestiale mi sembra un pochino esagerato. Diciamo che ci sono scritti che volano alto , altri che non hanno le ali. Ognuno ha il suo stile e per fortuna. Gli scontri sono fisiologici, siamo umani, sono gli insulti che sono fastidiosi. Chi siamo noi per definire gli altri o autodefinirci dei poeti? Siamo persone che amano condividere i loro pensieri trasformandoli in poesia anche se non sempre ci riusciamo. Dopo tanti anni che pubblico posso affermare che le gare esistono eccome, lo poesia diventa spesso e volentieri merce di scambio… ti leggo se tu mi leggi, ti commento se tu mi commenti. Lasciamo stare il termine vero poeta perché lo si dovrebbe essere anche nei comportamenti e non solo negli scritti, almeno su questi portali. In questo sottoscrivo quello che dice Serena… animo nobile, ma dove sta questo animo nobile, mi chiedo a volte. Personalmente amo un certo tipo di poesia e un certo tipo di persona ed è questo il solo motivo che mi spinge a preferire alcuni autori piuttosto che altri. Viva la vita, viva!

il 08/10/2021 alle 07:00

Fantaman, nessuna guerra, figurati... mi sono espressa bene, ho solo detto " i poeti dovrebbero" e mi dice di consegnare un manuale... e meno male che ho parlato al condizionale, altrimenti cosa avrei dovuto consegnare? La gente non legge con la dovuta cura, sempre il solito problema e, comunque, io evito sempre chi mi sta sullo stomaco.

il 08/10/2021 alle 07:57

Quoto Luisa per quello che ha detto, e ripeto che mi sono espressa usando il condizionale :) Saluti.

il 08/10/2021 alle 08:00

Gentilissima Sig.ra Luisa "La bellezza sta negli occhi di chi guarda". Un caro saluto

il 08/10/2021 alle 08:48

La più "vecchia del sito" quasi( 20 anni di PoeticHouse )che , non comprende questo lungo e noioso lamento ...mi chiedo ma, cosa vogliono costoro, costringere altri a mettere nelle proprie teste i loro pensieri? Cosa per me impensabile ed assurda che non potrà mai accadere...Da anni scrivo su questo sito( non sono poetessa) ma lo faccio unicamente per alleggerire la solitudine che mi porto dentro per cercare amici o persone che possono alleggerire pensieri negativi... Leggo poesie che qualcuno definisce "SUBLIME" ma a me non dicono assolutamente nulla.e mi perdo e mi commuovo su testi e pensieri di qualcuno che arrivano direttamente al cuore... tra costoro i primi che leggo sono di GENNY CAIAZZO... nei suoi scritti sovente mi ritrovo e avrei piacere di poterlo ancora commentare... Un consiglio elementare a questi patetici scontenti...se non siete soddisfatti di questo sito... come siete entrati potete benissimo uscirne sicuro che nessuno per voi verrà colto da mal di pancia.......Gabriela quella con una elle sola....

il 08/10/2021 alle 11:54

Penso che dice bene Ele quando afferma che ogni cosa val la pena di essere scritta e letta, esiste una libertà di pensiero. Esiste pure una libertà di opinione, però, quando lei stessa afferma che, dopo la lettura, ognuno segue ciò che sente più vicino al suo sentire. Ha ragione anche Serena, quando dice che la poesia dovrebbe appartenere ad un'anima nobile. C'è chi l'ha usata anche per insultare il prossimo, è un dato di fatto. Non credo che, in questo caso, la bellezza stia unicamente negli occhi di chi legge, Luiven. Se una poesia merita merita, c'è poco da discuterci, se è un pensierino resta un pensierino, la bellezza degli occhi conta fino ad un certo punto.

il 08/10/2021 alle 12:34

A chi si sente in dovere di sollecitare l’uscita da questa casa, che è di tutti e non solo sua, da parte di chi non le garba, ricordo che la vera solitudine è quella di quegli anziani costretti a vivere nelle case di riposo, magari allettati. Anche la sottoscritta è stata, in passato, presa di mira dal famoso veleno nascosto nella famosa celletta, di colei che si fa scudo dietro ai suoi numerosi anni. Di certi consigli elementari non si sente il bisogno, il mal di pancia viene nel leggerli. La bellezza sta negli occhi di chi guarda, se non fosse che c’è chi soffre di miopia o strabismo che non è quello di Venere.

il 08/10/2021 alle 13:22

Trovo molto simpatica la risposta della sig.ra Luisa, di primo acchito sembra una persona molto acuta, come la sig. ra Genziana, che tra l'altro trovo molto delicata nei commenti. Quello che pare sia solo un piccolo pensiero : " la bellezza sta negli occhi di chi guarda", purtroppo non è mio, ma riprende un antico motto latino "omnia munda mundis" ovvero : ogni cosa è puro agli occhi dei puri. Anche le poesie che dicono cattiverie, sono importanti. La cattiveria è insita in noi, bisogna capire la sofferenza vissuta da chi scrive cattiverie. Giungano i miei complimenti alla sig.ra Gabriela.

il 08/10/2021 alle 14:01

Lei è un galantuomo, Luiven, a prescindere da tutto e tutti.

il 08/10/2021 alle 14:20

Grazie

il 08/10/2021 alle 14:39

*acchito non acchito

il 08/10/2021 alle 14:40

Maledetto t9 Acchitto

il 08/10/2021 alle 14:41

Piccola presuntuosa ( sò benissimo chi sei...) impara a leggere e commentare nella maniera " onesta " ciò che io esprimo nei miei scritti... non sollecito nessuno ad andarsene ...e il tuo cianciare può abbindolare soltanto chi non ti conosce bene e non sà quanto inventi di sana pianta...ti ho dedicato un mio scritto tempo fa... l'hai forse dimenticato? Torna a rileggerlo ...sono sempre quella che di te ha un giudizio negativo ....come poetessa non m'ispiri affatto.....ti mancano le qualità essenziali per farti apprezzare e volerti bene... anima e cuore...perciò come già detto allora oggi ti ripeto.per me......" vali zero " Se ben ricordo non mi hai baggiato??? cosa ti spinge allora a rileggermi???? Vorrà dire che questa vola ì'iniziativa la prenderò io Gabriela....

il 08/10/2021 alle 14:43

Diciamo che acchito è la forma corretta, ma Acchitto nel parlato corrente, purtroppo ha avuto la meglio

il 08/10/2021 alle 14:50

Tranquillo Luiven, siamo abituate ad errori ed orrori ben più evidenti ah ah ah!!! ^ ^

il 08/10/2021 alle 14:54

Mi baggi (???) pure, mi baggi!!! Lei è sicuramente un'anima nobile che manca però di buona memoria. Quando mai commento i suoi scritti??? Se ella si riferisce al mio " noblesse oblige " era detto in senso ironico. Mi baggi, mi baggi!!! Personalmente non baggio nessuno, soprattutto le anime nobili!!!

il 08/10/2021 alle 14:59

Comunque, lascerò un'ultima poesia, poi mi farò da parte. Scusatemi, ma pensavo che questo sito mi desse la possibilità di scappare dalla cruda quotidianità e di ritrovarmi in una delicata realtà alternativa. Grazie di tutto

il 08/10/2021 alle 15:12

Io le chiedo invece di restare, Luiven, e di non badare a certe esternazioni fuori luogo. Si è capito fin troppo bene l'intento dello scritto, scrive poesie molto belle e avremmo, io e sicuramente tanti altri, piacere e leggerla. Per quanto mi riguarda lascio perdere e chiudo qua la penosa polemica che qualcuna amerebbe portare avanti, vantandosi pure di uno scritto dedicatomi tempo fa ma di cui dovrebbe semplicemente vergognarsi. Resti, non è sempre così.

il 08/10/2021 alle 15:21

Chiedo scusa all'autore di questo scritto e mi dispiace se si allontanerà dal sito. L'ho fatto anch'io tempo fa proprio sull'onda di queste brutte polemiche. La poesia ne esce sconfitta, lo so perfettamente, ma dietro a chi scrive ci sono persone che non sempre si sanno trattenere dal fare polemiche. Siamo umani e come tali non possiamo essere in sintonia con tutti. Sarebbe meglio tacere, davanti a certe provocazioni, non sempre ci si riesce.Rinnovo le mie scuse all'autore, Luiven.

il 08/10/2021 alle 15:24

Scusatemi, l'infantile capriccio. Mi dispiacerebbe creare incomprensioni fra di Voi. Il mio intento è un altro. Mi piacerebbe pensare che in quest'epoca così controversa... Grazie di cuore per le belle parole. Vi sono grato.

il 08/10/2021 alle 16:14

Sono incomprensioni gia' preesistenti, non certo provocati adesso, che cercheremo di chiudere qui perché io e Lara, ma anche tanti altri, amiamo la poesia nel suo unico e vero senso. Quindi andiamo avanti e resti con noi :)

il 08/10/2021 alle 16:22