PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 06/10/2021
In questo posto mi sono iscritta con entusiasmo, ma ciò è andato lentamente a scemare perché, purtroppo, ho notato parecchie cose storte che ho anche condiviso con alcuni di voi attraverso i commenti.
sulla home scorrono diverse poesie molto belle. Alcune hanno anche argomenti in comune... eppure, il solito "gruppetto" le ignora volutamente, in favore delle stesse persone. Questa "famiglia" (come qualcuno li ha definiti), è letteralmente la rovina di questo sito, poiché sminuiscono impunemente gli autori che decidono ingiustamente di ignorare.
vero è che molti autori tirano dritto senza mai rilasciare commenti, ma sono riuscita finalmente a capire il motivo: pare che il gruppetto sopracitato si sente nettamente al di sopra di chi non ne fa parte, come se si fosse autoproclamato famiglia di "veri poeti", i quali si capiscono, si comprendono, e nessuno è al di sopra della loro capacità di giudizio. In questo modo, persone più sensibili possono sentirsi inferiori ed insicure, poiché si chiedono il motivo del loro essere ignorati.
la loro scusa si basa unicamente sui canoni di lettura diversi a seconda della persona, ma so benissimo che, in realtà, non fanno altro che passare oltre per puro menefreghismo, se il nome dell'autore che ha pubblicato non rientra nella loro cerchia della vergogna.

dico io... contenti voi. Se questo comportamento vi fa crescere culturalmente, tanto di cappello, ma non aspettatevi di essere ammirati al di fuori di questo sito, dove ci sono persone che vi hanno capito fin troppo bene, e che vi hanno giudicato per quello che siete.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (4 voti)

Nulla di nuovo sotto il Sole. Hai detto che provieni da altri siti letterari, quindi, non avresti dovuto sbalordirti, almeno, non più del dovuto. Credo sia passato il tempo del sentirsi "sminuiti"... nessuno è meglio di un altro, persino chi non sa scrivere non deve sentirsi così, perché può imparare a farlo. Ben venga colui che in questo sito si sente in "famiglia"... buon per lui/lei. Dovresti imparare a fregartene e pensare a pubblicare, perché scrivi bene. Commenta chi vuoi commentare e vai avanti per la tua strada.

il 06/10/2021 alle 21:03

Può starci lo sfogo, e sottoscrivo ogni parola del commento perfetto di Angela, “la cerchia della vergogna” , però, è un po’ troppo. Tieni fede al tuo nome.

il 06/10/2021 alle 21:38

Ma io non mi sono sbalordita, so molto bene come funzionano i siti letterari, ho solo voluto dire la mia in base a questa faccenda. Non mi piace chi emargina gli altri, anche perché si possono fare critiche costruttive, che fanno crescere, ma passare oltre solo perché ci si sente "onnipotenti"...no, questo no. Mark, io sono serena di nome e di fatto... sono un tipetto allegro, gioioso, non sono per nulla arrabbiata o altro. :) Magari ho esagerato nel dire "cerchio della vergogna", ma lo penso, e io non ho peli sulla lingua.

il 06/10/2021 alle 21:52

Anch’io mi sento come te, davvero, ma il non avere peli sulla lingua non giustifica qualsiasi affermazione. Puoi parlare di gruppo o famiglia di pochi autori, ma la vergogna cosa c’entra? Se poi c’è una affinità poetica tra queste persone non è nulla di male. Dalle mie parti si dice “chi si somiglia si piglia”. Comunque, sei una scrittrice commentata e apprezzata, anche più di me, non capisco cosa desideri di più!!

il 06/10/2021 alle 22:21

mi sono dovuto difendere anch'io all'inizio da certa gente che mi ha sparato frasi del tipo " che noia " e attorno tanti compagni di merenda ad applaudire anche filastrocche in cui mi si definiva il remigio...cmq ho dimostrato in seguito quello che sapevo fare e pure scrivere: il mio è un diario, e tu magari hai uno stile diverso, ma meriti e te la guadagnerai questa dignità, perchè ci leggo carattere e grinta, poi del mio non commentare non cerco le solite scuse ridicole, è un mio difetto di natura egocentrica e di carattere estremamente schivo, aggiungo pure che si creano gruppi qui e altrove, ma sì, farai anche tu amicizie e scelte, resisti e vai avanti, un salutone, ciao vir

il 06/10/2021 alle 22:29

Mark, il gruppetto non ha perso tempo nel parlarmi alle spalle facendo allusioni (chi allude parla dietro) quindi si devono vergognare, eccome se lo devono fare, e ti dico di più, mi hanno pure offeso (sempre alludendo) e pubblicamente. Come ho già detto in altri commenti, io leggo tantissimo, non puoi manco immaginarti quanto, e non sono l'ultima fessa a comportarmi così in un sito dove mi leggono in tanti. Non mi sveglio la mattina con la luna storta e decido chi attaccare o come farlo. Riguardo alle affinità, beh, sarò pure ripetitiva, ma queste cose dividono, sminuiscono gli altri, anche se involontariamente. Io desidero solo l'equità... anzi, desidererei.

il 06/10/2021 alle 22:37

Ti capisco perfettamente, Vir, hai tutto il mio sostegno. Le filastrocche sono all'ordine del giorno, qui, e secondo me ne hanno una per ognuno di noi. Un salutone anche a te, e grazie per il passaggio.

il 06/10/2021 alle 22:41

Non so di cosa parli ma avrai le tue ragioni, se ti hanno offesa è molto grave, riguardo alle affinità, non credo si possa pretendere che ogni autore dedichi tempo e attenzione a tutti gli altri. Se un autore ha uno stile che non piace non verrà mai commentato da alcuni, ma da altri forse si, per il motivo che ho detto prima, ma non possiamo fare una colpa di questo. Le persone non possono nemmeno stare tutto il giorno a seguire tutti, e molti trovano stimoli in testi in cui si sentono rappresentati. l equità a cui aspiri è solo utopia, per quello che penso io. Qui e fuori e per qualsiasi argomento. Un saluto e non mollare.

il 06/10/2021 alle 22:58

Serena, scusa per chiarezza, la mia opinione è che qsto sito è si di poesie scritte ma in fondo è una raccolta personale (su può fare infatti il book) pura e semplice. Ognuno commenta chi e come crede, sempre nei margini del rispetto, dunque tranqui, secondo me, un saluto.

il 06/10/2021 alle 22:59

Oh, non mollo, non mollo, non è nella mia indole. Ciao, Mark.

il 06/10/2021 alle 23:00

Dani, basta solo mettere la firma di una poesia non tua, e non prendere i complimenti e ringraziare, tutto qui. Un saluto anche a te. :)

il 06/10/2021 alle 23:02

Serena, va bene l'accortezza, ma la raccolta è personale non finalizzata a chi sa che cosa. I commenti e/o ringraziamenti fanno parte della cordialità tra persone.

il 06/10/2021 alle 23:11

Serena il sottoscritto cantastorie dice che in questo sito ognuno deposita non necessariamente poesie anche se si chiama(Poetichousa e' il regolamento che lo prevede e permette), ma d'altronde nun potevano nasce tutti poeti pero' ci sono ottimi scritti anche come sottolineato da te che non vengono letti ,io posseggo un difetto leggo ma tavolta non commento per paura di travasare completamente maaa tavolta commento lo stesso poi chi scrive il testo giudichera',per me e' un passatempo da quasi vent'anni sono rimasto sempre qui,giustissima la tua tenacia.Un Saluto

il 06/10/2021 alle 23:23

Dani, ho capito che qui si può pubblicare qualsiasi cosa, ma è proprio inopportuno ringraziare e ricevere complimenti e meriti per qualcosa che non è farina del tuo sacco. Tutto qui. Comunque, questo discorso potevi continuarlo nella tua pubblicazione, visto che qui non stiamo parlando di questo. Paolacci, un conto è non commentare e basta, un altro è ignorare volutamente per scavalcare e dare corda solo a personaggi di una stretta cerchia, come ho detto più volte.

il 06/10/2021 alle 23:30

Sinceramente, quando vedo un commento, mi viene spontaneo ricambiare. Svariate volte mi è capitato di commentare per primo e non essere ricambiato: ecco uno dei motivi per cui nascono i gruppetti, l'altro è la lite intercorsa.

il 07/10/2021 alle 01:23

Questo gruppetto non riesco a vederlo, almeno dal mio punto di vista. Vedo soltanto che alcuni autori sono più attivi a commentare, ad esempio Genziana quando legge una poesia che le piace veramente non si fa problemi a commentare, anche se è un autore che non commenta mai, Arturo idem e anche Eriot, e Apopi e Sir Morris, ma anche tanti altri. Poi ci sono autori che non amano commentare, vedo questo. Perché non fai i nomi? Tanto mica è un reato dire Tizio e Caio, a mio avviso, fanno parte di un gruppetto così e così.

il 07/10/2021 alle 07:20

Possiamo provare a ribaltare il discorso: non è possibile che ci siano autori stronzi o fomentatori, con il solo obiettivo di creare zizzanie e che una parte di autori evita consapevolmente solo perché ha avuto brutte esperienze con quelle persone? In passato ne sono entrati alcuni che veramente non ci si poteva ragionare, arroganti, fomentatori, che si sentivano divinità scesi dall'Olimpo.

il 07/10/2021 alle 07:37

...scese dall'Olimpo...

il 07/10/2021 alle 07:38

Allora Serena… io non ho capito il tuo problema. 1) ognuno commenta chi e cosa gli pare, in base a gusti o preferenze personali. Non per questo ci si deve giustificare con nessuno, non sta scritto da nessuna parte che bisogna leggere tutti. Se questo crea dei gruppi (e lo fa) é una cosa positiva, non negativa. 2) il tuo problema é che qualcuno posta poesie non sue? É un’accusa grave, tira fuori i nomi. Perché detto così non ha alcun senso. 3) il tuo problema é che non ricevi abbastanza commenti pur commentando tanto? Con questo tuo scritto ti sarai riempita la pancia 4) sei brava, a me piace molto il tuo modo di scrivere. Buona giornata!

il 07/10/2021 alle 07:48

Mi lascia un po' perplessa questo tuo sfogo, Serena...penso che chiunque scrive lo fa, in primo luogo, per gratificare sé stessa. Se poi riesce ad emozionare anche gli altri, meglio ancora. Gli autori che non commentano mai lo fanno per un loro modo di essere, e ce ne sono diversi che qualche commento l'avevano ricevuto ma poi tirano dritti e snobbano tutti, "famiglie" comprese. Sposo cmq in toto il commento di Apopi, perché ha spiegato egregiamente tutto. C'è una questione di tempi, di gusti, di pazienza, pure. Sapessi quanti ne ho commentati, nuovi, e manco ti degnano di una risposta. Sapessi a quanti ho espresso i miei dubbi, vedi tale bottos, ma tira dritto cm un treno o quelli che una semplice osservazione che non sia per forza complimento la intendono come una lesa maestà. Da lì in poi è naturale che commenti solo quelli che apprezzi. Se leggi tra le mie, vincent gabry e io abbiamo pure cercato di coinvolgere chiunque volesse aderire ad un racconto a più mani, con scarso successo. E allora, Serena, chi è ad escludere l'altro? Se vogliamo fare le vittime della situazione, è un conto. Ma in questo sito, finora, ad essere commentati sn stati quasi tutti i nuovi arrivati, nel bene e nel male, anche se non subito, e se qualcuno ha voluto fare il bello e impossibile non è responsabilità degli altri. Tu sei una bella penna e mi pare che l'apprezzamento non è mancato ma sarebbe da ipocriti farsi piacere veramente tutti, tanto per tenerseli buoni, se ognuno ha uno stile diverso che magari non colpisce subito o proprio non è nelle proprie corde.

il 07/10/2021 alle 07:52

Rispondo a tutti. Allora, caro Apopi, non puoi parlarmi di affinità poetiche perché in varie circostanze ho notato che si tratta solo di amicizia, ti dico questo perché quando un amico scrive una ciofeca i commenti sono sempre di elogi, complimenti ecc, a discapito di chi sulla home page ha pubblicato una poesia valida e di tutto rispetto. Personalmente, non mi lamento dei pareri ricevuti, le mie sono critiche dovute ai fatti e non alla diversità di una poesia. Ti faccio un esempio: in molti qui non apprezzano le rime, lo hanno detto pubblicamente eh, ma commentano l'amico che scrive in rima, capisci? In più, ci sono giorni che sulla home scorrono poesie di quelle con la P maiuscola e, guardacaso, vengono apprezzate solo quelle degli amici, o della "famiglia". Non sai quanto sono stata felice del capolavoro di Dissidente... ecco, in quella circostanza ho notato coerenza perché sono accorsi in tantissimi, quindi, le cose valide si notano, eccome se si notano. Vero è che bisogna avere il tempo di leggere tutti, ma il tempo lo si trova solo per gli stessi, per i soliti, insomma. Naturalmente c'è chi esclude tutti, chi se la tira, chi non commenta per i suoi motivi, e questo l'ho detto più volte. Genziana, non mi permetterei mai di fare la vittima, ma manco la carnefice, questo deve essere chiaro a tutti. Ho esposto le mie opinioni... eh sì cara "In" mi sono riempita la pancia con i commenti ricevuti perché ho capito moltissime cose, soprattutto che la gente non legge come dovrebbe :) Vincent, i nomi non li farò mai, perché con me sono stati allusivi e anche offensivi. Tuttavia, sono certa che sapete bene di chi parlo. Concludo dicendo che tutto questo ambaradan non è un mio problema, ma di tutti noi.

il 07/10/2021 alle 08:19

Ad esempio, sono io ad aver scritto che non apprezzo le rime. Questo non significa che commenti solo l'amico. L'ultimo commento per la rima è capitato ad Aug, ad esempio, col quale interagisco poco e con cui, anzi, ogni tanto ho anche qualche contrapposizione di pensiero ( te lo potrà confermare lui stesso) ma ciò non significa che non lo considero un bravo poeta. Su una cosa sono d'accordo: che qualche commento estremamente lusinghiero sia immeritato e poco rispettoso verso chi, invece, quando scrive s'impegna seriamente. Serve un minimo di critica costruttiva.

il 07/10/2021 alle 08:47

Non no, assolutamente, Genziana, non so a cosa o quale conversazione ti riferisci. Aug è un poeta da me stimato, e anche tu. Qui serve critica costruttiva, e mettere da parte l'amicizia quando si esprime un'opinione... quoto quello che hai detto.

il 07/10/2021 alle 09:02

Il ragionamento di Serena lo quoto parzialmente, pure io identifico alcuni poeti che fra di loro hanno condivisione sul modo di poetare e quindi tendono a cercarsi e magari talvolta ad autocelebrarsi anche quando il testo non lo merita. però cosi come nella vita si creano delle affinità ed altre no, ma questo non credo sia ostativo sul fatto che altri poeti vengano tralasciati. Il regolamento anomalo inoltre permette di lanciare poesie a rotta di collo e di conseguenza personalmente le salto a piè pari. La grafica penosa da poche possibilità per valorizzare il testo (Ringrazio Genziana che mi ha spiegato come inserire le maiuscole), forse bisognerebbe cambiare qualcosa affinchè delle belle poesie non finiscano ingiustamente nel dimenticatoio. Su Ali hanno il sistema dei punti che funziona, la poesia rispedita a tutti gli autori se vale ha molte più speranze peri essere considerata.

il 07/10/2021 alle 09:20

Ciao Aug :) Le affinità ci sono, e ben vengano, ma bisogna prenderne atto e accettarne commenti compromessi, tutto qui. La grafica su PH è pessima, e la prova è il mio post, infatti le maiuscole sono andate a farsi friggere, e tu conosci la mia sofferenza su queste cose :)

il 07/10/2021 alle 09:33

Ciao Serena, prima della maiuscola devi dare un colpetto di barra spaziatrice :-)

il 07/10/2021 alle 09:39

Ho pensato molte volte che la mia presenza in PH fosse solo "Tollerata": ci sono un sacco di regole tacite. Nell'altro sito dove scrivo se manco qualche giorno mi ritrovo la casella con qualche :"Come stai?" Qui, apparentemente non frega niente a nessuno. Ci ho messo un po' a capire che è solo apparentemente, tant'è che ritorno sempre. E' molto duro questo piccolo pianetino, ma c'è qualcosa di buono dentro, di molto buono. Ciao Serena.

il 07/10/2021 alle 10:20

Aug, lo sapevo già, quindi l'ho fatto anche con questo scritto, ma l'ho fatto solo all'inizio, credevo bastasse, invece no. :( Fantaman, certo che c'è qualcosa di buono, e devo dire che qui ci sono autori molto più bravi di quelli su "Ali", secondo me eh, un mio personalissimo pensiero. Vorrei solo qualcosa di costruttivo, di sincero, per crescere in letteratura tutti insieme.

il 07/10/2021 alle 10:57

Un caro saluto a tutti quanti. Ciaooooo :)

il 07/10/2021 alle 10:57

Concordo con Lei, ma alla fine quello che conta è trasmettere emozioni, anche una sola persona compiaciuta è un grande traguardo.

il 07/10/2021 alle 16:42

Un grande traguardo, Luvien, sicuramente. Emozionare il lettore è una cosa fondamentale, in poesia. Fatto questo, resta una soddisfazione enorme.

il 07/10/2021 alle 17:01