PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 25/09/2021
Non resti col capo chino
o nella voce noiosa
da bambina.

Mangi formiche
che solleticano la lingua
e raggiungono le dune
del sapere.
Afferri tutte le stelle
giudiziose,
per morire come solo tu sai fare.
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (6 voti)

Le mie amiche formiche: quando cammino per strada sto attento ai loro attraversamenti! Hai ragione, Serena, perfettamente! Brava davvero! Ciao

il 25/09/2021 alle 12:36

Sai il fatto TUO nel creare pensieri che non si risolvono nella banalità! e non ti aspettare da me ch'io faccia o provi a fare la parafrasi di quanto scrivi; mi basta assorbire, dopo aver letto, sensazioni: e questo è il compito della Poesia. Brava! ciao!!!

il 25/09/2021 alle 13:40

Grazie per il tuo passaggio e per il complimento, Sir, ho gradito molto. Gabry, il tuo commento è giusto, perché rappresenta quello che ho sempre detto e pensato: la poesia non va spiegata, poiché sono le sensazioni ch'essa trasmette a contare veramente. Il reale significato passa in secondo piano, quando ci sono di mezzo le metafore e le emozioni. Grazie, graditissimo il tuo passaggio.

il 25/09/2021 alle 14:17

Condivido. A volte certe immagini catturano più delle parole che lasciano, fin troppo, far trasparire lo stato d'animo.

il 25/09/2021 alle 14:22

Esatto :)

il 25/09/2021 alle 14:25

Mi sembra che il tema sia il cambiamento, simile a quello della crisalide. Per evolversi ad uno stadio superiore e affrontare il tema ostico del trapasso con un diverso grado di consapevolezza. Il titolo indirizza il lettore verso un atteggiamento molto personale che l'autrice assume per aprirsi a una nuova strada e a un più elevato livello sensoriale.

il 25/09/2021 alle 15:20

Ho fatto una specie di parafrasi...mica potevo ripetere il commento di Gabry!

il 25/09/2021 alle 15:31

A me sembra un percorso di vita e trovo interessante l'ultimo verso perché, alla fine, anche la morte è un percorso e morire come ognuno di noi sa fare non è da tutti...ci vuole preparazione, consapevolezza e distacco da tutto ciò che è materiale. Qualcuno ha detto che morire è un'arte che si apprende ed io condivido pienamente.

il 25/09/2021 alle 17:00

Vincent, il cambiamento c'è, un'evoluzione personale... eh sì, un grado di consapevolezza in più. Diss, come darti torto sulla morte? Si può morire respirando ancora. Grazie di cuore per essere passati, un salutone a tutti voi.

il 25/09/2021 alle 18:41

Immagini che lasciano sensazioni e stupore. Mi ha molto colpito. Bravissima Serena. Complimenti.

il 26/09/2021 alle 23:26

Da soli impariamo ad accendere il fuoco della poesia, ascoltando il piacere delle poesie degli altri, è poesia non aspettarmi mai niente, e godere a pieno qualsiasi cosa arrivi da qualsiasi parte del mondo serena giornata ciao

il 27/09/2021 alle 10:10

Grazie di cuore a Minus e Tonietto... ho molto apprezzato i vostri pareri. Ciao, felice giornata :)

il 27/09/2021 alle 11:52

Viene rappresentata, qui, l’ inclinazione ad una sensualità che la metafora dei primi tre versi riversa su di un attento osservatore la carica licenziosa tipica della protagonista nel film Marnie del grande Hitchcok...poi stravolgendone l’ esegesi si materializza in atti decisamente non consoni al limitato percorso umano della conoscenza...infatti riesce a scalare e raggiungere così l’ altezza delle dune dove del sapere se ne pasce...poi l’ Universo non ha più segreti e ne afferra probabilmente con la dissolutezza tipica della sua carica sensuale le stelle più giudiziose per poi morire in una scenario catartico dove la libidine regna sovrana…; emozionante, Serena...

il 27/09/2021 alle 18:41

Cantorom, la tua attenta analisi è apprezzatissima. Di certo è molto precisa, non pecca di nulla, e ti dico di più: hai persino colto delle sfaccettature che neanch'io avevo pensato, durante la scrittura di "Lascivìa". Complimenti per l'occhio attento, e grazie per essere passato.

il 27/09/2021 alle 20:15

Grazie, Pamela, anche per il supporto. Molte donne dovrebbero parlare, anche perché dietro ad un pc il coraggio non manca :)

il 30/09/2021 alle 16:39