PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 14/09/2021
Ieri ho dato un'occhiata a qualche libro del passato. L'immancabile "Cent'anni di solitudine", poi "L'alchimista", e altri. Mi sono inspiegabilmente soffermato su "Sonno profondo" di Banana Yoshimoto". Lo acquistai intorno al 1995, una terza edizione. Un libricino piccolo che si legge tutto d'un fiato, tre storie ambientate in un Giappone moderno e antico.

Non ricordo se lo comprai alla Mondadori o altrove, il prezzo diecimila lire. A quel tempo avevo appena finito la fantasmagorica esperienza del militare e mi sentivo solo. Ero sopravvissuto a quei dodici mesi con uno spirito combattivo e arrendevole e il discorso della mia vita stava ancora a metà.

Certo, il sonno è importante...ma il sonno profondo può essere pericoloso, ci può fare sprofondare ai confini della realtà. Così, con quel libro tra le mani dalle pagine leggermente ingiallite pensai alla qualità del mio sonno, in queste notti di settembre. Ebbene, proprio come avviene nel libro di Banana, appena mi corico piombo da subito in un sonno profondo dal quale non riesco facilmente a uscire, e faccio sogni strani, quasi splatter direi. Stanotte camminavo con mia madre in una città di mare ma lei scompariva, precipitava giù da un muro a strapiombo e nell'impatto con la terra il suo corpo esplodeva in un liquido che pareva acqua.

Così mi domando se non stia attraversando un periodo di depressione inconscia, come avviene alla protagonista di uno dei tre racconti. In fondo la coincidenza col libro potrebbe essere una sorta di campanello d'allarme.

Al risveglio la realtà è così statica, spogliata dalle bollicine di un vero sonno ristoratore. Oggi, dopo tanti anni, andrò a rileggere quello strano libro che forse comprai alla Mondadori per diecimila lire.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

...Lascia perdere il Banana e prendi in mano Madame Bovary...

il 14/09/2021 alle 10:47

Vins afferra la vertigine e fidati di te stesso!

il 14/09/2021 alle 11:11

Lo so Rom, "Madame Bovary" è il tuo bellissimo libro del cuore...naturalmente non è la Mondadori ma la Feltrinelli. Buona giornata a voi, Romeo e Dissidente.

il 14/09/2021 alle 11:27

Vins. Lascia perdere Banana, ha ragione Rom, troppe seghe mentali non sono salutari per la psiche. E, comunque, se Madame Bovary non ti è congeniale, leggiti o rileggiti "L'amante di Lady Chatterley" di Lawrence. Ti raccomando. ciao.

il 14/09/2021 alle 15:37

Mica l'ho detto che Madame Bovary non mi piace, anzi penso sia un super capolavoro. Ciao Apopi.

il 14/09/2021 alle 15:57

Periodo particolare, il tuo, Vincent! Un testo che desidera cambiare verso! Saluti cari

il 15/09/2021 alle 08:53

Il solito periodo settembrino che mi fa pensare più del solito, ciao Sir e grazie di esserci.

il 15/09/2021 alle 11:57