PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 13/09/2021
Zaini trascinati su per la via,
bambini lasciano d'emozione una scia,
la mano stringono alcuni papà,
sembran camminare con le loro metà.

passa la maestra con fare normale,
questo per lei non è un giorno speciale,
entra senza aspettare la campana,
con l'inceder calmo di una befana.

fuori si attende l'apertura dei cancelli,
una mamma alla figlia aggiusta i capelli,
qualcuno scatta qualche foto di rito,
nell'album dei ricordi il momento e' gia' scolpito.

scalpitano sull'uscio tutti gli alunni,
fra un po' ci sarà la carica degli Unni,
l' anno scolastico è appena iniziato,
caro angelo a Dio ti ho raccomandato.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (3 voti)

Dolce ed Amara... .

il 14/09/2021 alle 05:47

Visione ironica e tenera di un protagonista del giorno più antipatico ,poi simpatico, temuto, confuso, poi gratificante, terribile come "primo in assoluto", poi atteso , poi odiato, poi "non vedo l'ora che finisca tutto ciò", penso, di una buona parte di noi. Originale.

il 15/09/2021 alle 14:08