PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 12/09/2021
Saper mi dole che 'l mondo
è caduto 'n disgrazia,
non può bastar manco carezza
per fermar 'sto virus bastardo.

pace non veggo su questa Tera
regole assurde, libertate
messa 'n prisone e dignitate.
Foco dal celo 'nfiamma l'atmosfera.

bastonan lo spirito parol di morte,
di donne che chiedon compassione,
una manciata di libertate per sorridere ancora.

Ma nelle coscienze perse piange aurora,
un mattino che sorride e cerca compassione,
un guardo amico tra fiumi di sconforto.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (3 voti)

La costruzione del sonetto mi sembra difficoltosa... Sul lessico non mi pronuncio: è un tua scelta e la rispetto!

il 13/09/2021 alle 00:46

Scritto piaciuto

il 13/09/2021 alle 09:52